Il 14 Febbraio 2018 è stata inaugurata presso il nostro spazio “Quando l’inverno diventa Arte”: Una mostra dedicata all’inverno e a come alcuni artisti abbiano saputo cogliere il lato più magico e silenzioso di questa stagione.
“Quando l’inverno diventa arte” è il primo racconto del 2018, nato dopo aver visto le opere di Renato Luparia e Godot . Nella nostra mente si è subito creato il racconto perfetto per rendere omaggio a questa stagione prima che lasci spazio ai colori, al tepore del sole e all’energia che si risveglia.
Un racconto fatto di luci, trasparenze e silenzi riposanti che sanno fermare il tempo.
La splendida opera di Godot è quella che tra tutti meglio sa raccontare il silenzio: una fotografia di 180×104 cm, che raffigura stromboli e strombolicchio nella nebbia e che ha il potere di calmare gli occhi la mente ed il cuore.
Le fotografie di Renato Luparia invece  raccontano l’eleganza della neve e della natura messa a riposo; le sue opere invitano a rallentare e a vivere l’inverno come un momento di ricarica per mente e coperto.
Non di sole foto è composto questo racconto; Loris infatti con le sue acqueforti di tutte le dimensioni, è in grado di bloccare una tormenta di neve su carta, la magia delle palme innevate o un semplice bosco invernale, il tutto con grande maestria e grande senso estetico.
Infine Francesca, grande amante della nebbia.
Convinta che questo fenomeno meteorologico abbia il potere di rendere tutto più tranquillo e ovattato; convinta che anche il traffico più denso, se avvolto nella nebbia, possa acquisire un qualcosa di magico; il tutto raccontato dalle sue opere in carta e retro illuminate.
 Venite a scoprire il fascino della nebbia, la bellezza della neve e il vigore della natura assopita.
Info:
Pourquoi Pas Design 

Milano – Via Tito Speri 1 (zona stazione Garibaldi)

lab@pourquoipaslab.com tel:0283552885

dal martedì al venerdì dalle 11.30 alle 19.00.

Sabato dalle 14 alle 19.00

Da brava milanese Francesca ama la sua città ed è convinta che dia il meglio di sè nelle giornate di nebbia, quella bella densa che tutto ovatta e trasforma il caos in un’immagine rilassante.

Francesca è convinta che anche il traffico avvolto dalla nebbia possa sembrare meno rumoroso.

Ispirandosi all’opera di Munari “Nella nebbia di Milano” edita da Corraini, ha così creato delle opere che si ispirino a questo fenomeno meteorologico trasformando così in poesia immagini della natura o della città.

Queste opere sono eseguite alternando diversi livelli di cartoncino intagliato e fogli di carta da lucido. Francesca parte da delle fotografie che scatta in giro per le città o fotografie che scatta nella sua testa e che ridisegna successivamente con l’aiuto del computer

L’ispirazione non finisce mai e Francesca si rende disponibile a creare opere personalizzate per chiunque abbia bisogno di dare forma alla propria storia.